hiatuses superlative

 

the 'gnoseological' is a logical component and affirmative definition from the frequency condition of the altered rhythm, in the critical.artistic instances, of the cognita separation in dissolute auditory elucubration for repeated coercive functional acts. the uncertainty of postural absorption and prejudicial posology manifests it selfs as a responsible transformation in society in a complex range of apparatuses and functions. analysis, mamnagement, rights, strategies 'predictive signs'. the 'listening subject' coexists in an existential silence as the completion of different convergent disciplines, which underline the sharp agonist contrast to that nostalgic confused return of styles of that regurgitations of daily living, soaked with vells that do not comply with the discomfort of reality not in tune with the evolutionary dynamics. the listener is widely de-structured and unresponsive in the most different pluralistic problems of our contemporary civilization, he manifests a state in 'stand by', for a true 'another' choice: a wide range of views towards possibilities, guarantors of new method maneuvers. an appropriate and determined practice and practice of making art, manifest demo-aesthetic vademecum libertarian & progressive which allaws to progressively evolve, in a pragmatic versus ethical-moral and behavioral scenario in a futurable and flesible context to expand the action of receptors.'comparative hiatuses' for a diascopicregenerative unit throught a production to a critical-artistic attitude in a 'composed & convergent' regeneration of our time, as guide to a balance of cohabitation, in the specific 'state of things'.

 

roberto annecchini, 'hiatuses superlative', introductive text for concept project 'comparative arrhythmias x tautological sequences', testimonial assemblage of attachments, www.changeartconcept.com, 2018. courtesy r. a.

 

iati comparativi

 

l'oggetto 'gnoseologico', è una logica componente e definizione affermativa dalla condizione di frequenza del ritmo alterato, nelle istanze critico-artistiche, della separazione cognita in dissoluta elucubrazione auditoria per coercivi ripetuti atti funzionali. l'incognita di assorbimento posturale e posologia pregiudiziale, si manifesta come una trasformazione responsabile nella società in una estensione complessa di apparati e di funzioni. analisi, gestioni, diritti, strategie 'segni predittivi'. il 'soggetto ascoltatore', convive in un silenzio esistenziale come complemento di differenti discipline convergenti, che sottolineano il netto contrasto agonista a quel nostalgico confuso ritorno di stilemi di quel rigurgito vivere quotidiano attuale, intriso di velature inadempienti al disagio della realtà non in sintonia con le dimnamiche evolutive. l'ascoltatore ampiamente de-strutturato e non risoluto nelle più che svariate problematiche pluralistiche contemporanee della nostra civiltà, manifesta uno stato in 'stand by' per una vera scelta 'altra': spessore di vedute verso possibilità, garanti di nuove manovre di metodo. una appropriata e determinata prassi e pratica del fare, manifesto vademecum demo-aestetico, libertario & progressista, consenta di evolversi progressivamente che, in un pragmatico versus scenario etico-morale e comportamentale in un contesto futuribile e percorribile per ampliare l'azione dei recettori. 'iati comparativi' x una unità rigenetrace diascopica tramite una produzione ad una occ upazione critico-artistica, in ambito tecnocratico, mentre economicamente a carattere parzialmente socializzato che sappia interagire con la complessa attitudine critico-artistica in una rigenerazione composta & convergente del nostro tempo, come guida ad un equilibrio della convivenza, nello specifico 'stato di cose'.

 

roberto annecchini, 'iati comparativi', testo per il concept project 'aritmie comparative x sequenze tautologiche', assemblaggio testimoniale di vari documenti, www.changeartconcept, 2018. courtesy r. a.